Alluvione Piemonte, il sindaco di Priola: "Servono fondi urgenti". così il Comune ha deciso di lanciare una raccolta fondi per far fronte alle spese più urgenti e lo ha fatto sia aprendo un conto corrente dedicato e lanciando un appello alla solidarietà tramite la piattaforma eppela.

A Priola l'esondazione del Tanaro ha causato gravi danni alla viabilità, alle coltivazioni lungo il fiume (quelle che non sono stata distrutte sono state sommerse dal fango), due abitazioni della borgata di Pianchiosso sono state gravemente danneggiate, a Pievetta la ferrovia ha ceduto ed è crollata per un tratto di 200 metri, distrutta la pista ciclabile, difficili i collegamenti con le frazioni isolate e comunque i collegamenti stradali sono difficoltosi. I danni ammontano a svariati milioni di euro e una prima stima delle risorse necessarie per le procedure di somma urgenza ammonta a 306mila euro.

La campagna è stata lanciata dal Sindaco di Priola, Luciano Sciandra, attraverso l'Associazione culturale "Amici di Pievetta" (una delle frazioni di Priola). L'Associazione impiegherà la cifra raccolta secondo l'urgenza e nell'interesse del maggior numero di persone possibili.

Per aderire alla campagna:

Bonifico bancario intestato a Associazione Amici di Pievetta IT65G0342546350000000023502
presso Banco Azzoaglio, agenzia di Garessio.

oppure con carta di credito tramite: https://www.eppela.com/it/projects/11577-aiutiamo-i-volontari-in-alta-val-tanaro